RASSEGNA STAMPA
ULTIME NEWS
regenera research group for aging intevention su hello monaco.
grande successo della session di regenera rg al congresso internazionale di medicina antiaging di montecarlo. grande successo del cronofasting integrato al congresso di montecarlo.
a circa un anno dal debutto del suo cronofasting integrato, il dott.ascanio polimeni ha presentato una relazione sui vari meccanismi d'azione del cronofasting integrato.
Ti trovi in Medicina Antiaging,Antiaging,Menopausa,Andropausa,Ormoni Bioidentici | Ormoni come elisir [io donna 2002]

Ormoni come elisir [io donna 2002]

22/07/2005

Gli ormoni sono i messaggeri del cervello e portano ai vari organi del corpo le istruzioni della "centrale operativa". Per questo si studia il loro ruolo nei processi di invecchiamento e nell'insorgenza di alcune malattie come il morbo di Parkinson e di Alzheimer. I pi? corteggiati dai ricerca estrogeni che agiscano sulle tori sono l'ormone della funzioni desiderate senza crescita e il Dhea. Pi? che interferire con le altre'.
L'ormone della crescita si estrae dall 'ipofisi, una piccola ghiandola posta alla base del cervello. ?Potrebbe prevenire l'invecchiamento cellulare, attenuare le rughe e frenare la perdita di tessuto muscolare negli anziani? spiega Luciano Martini, direttore dell'Istituto di endocrinologia dell'Universit? di Milano. Il Dhea, ormone prodotto dalle ghiandole surrenali, viene convertito in estrogeni (femminili) e in testosterone (maschile), ormoni la cui produzione fisiologica con il passare degli anni subisce un calo. Il Dhea aumenta il desiderio sessuale e, rispetto al testosterone, non comporta rischi per la prostata. ?Ma bisogna lavorare ancora sui dosaggi per non produrre effetti contrari a quelli desiderati? avverte Martini. Alcuni studi hanno inoltre messo in luce il possibile ruolo degli estrogeni nella prevenzione del morbo di Alzheimer. ?Il rapporto tra questi ormoni e l'Alzheimer ? una delle piste pi? promettenti per il futuro? conclude Martini. ?Soprattutto se isoleremo