RASSEGNA STAMPA
ULTIME NEWS
regenera research group for aging intevention su hello monaco.
grande successo della session di regenera rg al congresso internazionale di medicina antiaging di montecarlo. grande successo del cronofasting integrato al congresso di montecarlo.
a circa un anno dal debutto del suo cronofasting integrato, il dott.ascanio polimeni ha presentato una relazione sui vari meccanismi d'azione del cronofasting integrato.
Ti trovi in Medicina Antiaging,Antiaging,Menopausa,Andropausa,Ormoni Bioidentici | LA DIETA DEL DNA:TEST GENETICI IN FARMACIA,LA PAROLA AL PIONIERE DELL'ANTIAGING- D REPUBBLICA-FEBBRAIO 012-

LA DIETA DEL DNA:TEST GENETICI IN FARMACIA,LA PAROLA AL PIONIERE DELL'ANTIAGING- D REPUBBLICA-FEBBRAIO 012-

30/04/2012

DILEMMA

I geni delle diete:

Kit per test del dna, a casa o in farmacia:
si preleva un po’ di saliva, si compila
un questionario sullo stile di vita e si aspetta di
sapere come perdere peso. C’è da fidarsi?

Ascanio Polimeni, esperto di psiconeuroendocrinoimmunologia
e condirettore Regenera Research Group
 
 
«I test di nutrigenomica, eseguiti sulla saliva, sono oggi
molto avanzati e in grado di rilevare con precisione una serie
di geni polimorfici. Questi caratterizzano la variabilità
genetica da un individuo all’altro, e quindi sono utili per
impostare un piano dietetico-nutrizionale personalizzato.
L’obiettivo è rallentare l’invecchiamento, prevenire malattie
legate al sovrappeso o all’obesità, come quelle cardiache
e il diabete, o semplicemente perdere i chili superflui.
I nuovi esami includono nelle valutazioni anche i maggiori
marker dell’invecchiamento, come la glicazione. È un
processo nel quale gli zuccheri nel sangue formano
“glicotossine” (AGEs), che incentivano l’infiammazione
dell’organismo: una delle conseguenze è l’alterazione delle
fibre collagene e la comparsa delle rughe. Naturalmente, il
grado di affidabilità di test, diete e integratori è condizionato
dalla serietà di chi li propone. Attenzione, dunque, a quelli
venduti attraverso internet o in farmacia (nel primo caso,
si effettua il test da soli e poi si spedisce il campione, nel
secondo caso è invece il farmacista a effettuarlo, sfregando
un tampone all’interno della guancia, e ad agire da
intermediario con la società che effettua le analisi genetiche),
che non prevedono il supporto di un medico. Inoltre il
consiglio, valido soprattutto per i test del dna in kit fai-da-te,
è di verificare la certificazione dei laboratori che li eseguono;
quelli autorizzati sono infatti una minoranza.

SCARICA pdf